IMG-20200316-WA0036 (1)

MASCHERINE IN REGALO DAL PROGETTO PENICE

E’ un momento triste e anche doloroso, l’attenzione ed il rispetto solito  vanno  moltiplicate,  non solo  nei confronti del virus, ma per chi lavora con grande pena e difficoltà, per chi soffre e purtroppo per chi troppe volte muore.

In pista a Casamatti la natura ricomincia il suo ciclo incurante di tutto ( e per fortuna) ma già troppi vuoti, pur in questa minuta e remota località, spezzano il cuore .

Ma come non è il  tempo delle polemiche, neanche possiamo permetterci  di distrarci , alienarci ed intristirci troppo.

La piccolissima ma rodata organizzazione del Progetto Penice come sempre non si tira indietro, Grazie ai rinnovi  ed alla scorsa lotteria abbiamo  qualche risorsa da utilizzare per scopi che sportivi ed associativi non sono, ma che consideriamo ben più importanti .

1- Esaurita la richiesta in emergenza, da giovedì prossimo  dovremmo avere una scorta ( non esagerata) di alcool a 100 ° disponibile per chi ne farà richiesta . Nel pieno rispetto delle competenze e disposizioni delle strutture sanitarie pubbliche o private che siano.

2- Abbiamo pensato di produrre, grazie alla disponibilità delle  sarte volontarie e volenterose, (per ora ringraziamo le pioniere  Ortensia, Loredana, Sara e Lucia , ma contiamo sulle capacità di tutti)   delle mascherine di stoffa  che verranno regalate nei giorni successivi , fino ad esaurimento , a chiunque ne farà richiesta partendo dalle fasce più deboli , anziani prima di tutto ( chiamatemi al 348/5152610 o scrivetemi via mail , messanger , WA,  ci accorderemo per il  ritiro) . Lo scopo è quello di fungere da detonatore per una possibile completa diffusione di questo strumento al momento irreperibile, ma molto utile, se si seguono le seguenti avvertenze:

– Non sono mascherine ffp2 -ffp3  quindi NON FILTRANO L’ARIA TRATTENENDO I MICRORGANISMI . ( ricordiamoci che anche queste, ffp3 ed ffp2  non sono riutilizzabili per troppe volte e che sono preziose per gli operatori sanitari)

– Sono molto utili ( tipo quelle chirurgiche in commercio  )  invece, per fermare le goccioline di saliva che noi emettiamo con quello che contengono . Non dimentichiamo mai che ognuno di noi può essere contagiato senza saperlo e trasferire il virus , sia da portatore sano sia in incubazione. Se tutti portiamo la mascherina ognuno si tiene il suo e diventa più difficile al virus espandersi .

– Le mascherine fermano anche le goccioline altrui (non i virus) che posandosi sulla parte esterna rimangono li. E’ quindi importante NON  cambiare verso quando le si indossa , NON toglierle e metterle prendendole in mezzo dalla parte esterna e , soprattutto, STERILIZZARLE DI FREQUENTE  (tutte le sere ) lavandole con acqua e sapone e stirandole con ferro caldo alle gradazioni consigliate dai virologi ( 60 °  gradi)

– Non tutti i modelli sono uguali, per estro/esperienza  personale e per scelta . Alcune potrebbero avere una tasca per inserire un’ulteriore barriera da togliere quando si lavano ( tipo carta forno) . Non cambia nulla rispetto a prima per il filtraggio verso l’interno , mentre verso l’ esterno la schermatura è quasi totale . Se ci sono lacci in stoffa o elastici  adattatevi ad indossarle e a sterilizzarle nel modo più consono .

– La mascherina ha anche un effetto deterrente a toccarsi il viso ricordandocelo con la sua presenza, ma MI RACCOMANDO , non induca ad un falso senso di sicurezza. Serve e vale per quanto diciamo qui , bisogna SEMPRE , ASSOLUTAMENTE E COMUNQUE  attenersi alle disposizioni del governo e dell’OMS riguardo a distanza , igiene, uscite  e tutto quello che ormai ci dicono da settimane.

– Il cotone usato è già lavato  con napisan ,  ed è cucito in casa o in laboratorio con macchine disinfettate, confezionate  da volontarie in salute e la distribuzione non avviene prima di 48 ore di giacenza negli scatoloni .  Nonostante questo ( visto che vale per tutti il principio di considerarci potenziale veicolo di trasmissione a prescindere )  la mascherina che vi verrà data in un sacchetto o borsa chiusa, dovrete sterilizzarla (acqua calda  e detersivo , stiratura a vapore , disinfettante) per vostro conto prima di usarla la prima volta.

– La mascherina E’ PERSONALE E DEVE ESSERE USATA SEMPRE DALLA STESSA PERSONA , scriveteci su il nome .

– Dentro al sacchetto troverete un foglio con stampato quanto sopra perchè NON  E’ UN DISPOSITIVO- PRESIDIO  MEDICO e neanche ( ma vi pare?)  E’ APPROVATO  CE , si tratta di un dono   utile,  come se vi fosse arrivato  da un lontano parente che non vedete mai ma che vuole comunque il vostro bene .   .

Noi ce la mettiamo tutta per dare una mano a risolvere la situazione nel più breve tempo e con i minori danni possibili. In parte dipende anche dalla fortuna, ma la soluzione per il 99 % è nei nostri comportamenti ed in quelli di chi ci sta vicino. NON USCITE SE NON NECESSARIO .

Marco

IMG-20200317-WA0017 IMG-20200317-WA0015 IMG-20200316-WA0036 (1)

Posted in Senza categoria.