Ancora neve sul Monte Penice

In epoca di riscaldamento globale, crisi energetiche e non solo, è quasi incredibile godere a casa propria di così tanta neve a metà del mese di  Marzo, pur trovandosi al Penice dalla Genzianella in su.
Eppure non sono tanto distanti i tempi in cui  si accendevano forti discussioni tra il parroco del Santuario,  che per Pasqua voleva la strada aperta fino in vetta, e gli sciatori che, forti degli impianti allora attivi, festeggiavano volentieri  le feste di resurrezione sulla pista completa.
Tempi andati si dice, eppure basta poco per vivere l’emozione concessa da una stagione finalmente al posto giusto, sci da alpinismo, ciaspole, snow, sci o semplici scarponi, partenze dal passo, dall’arrivo del canalone, dalla scaparina o dove meglio si crede basta un briciolo di volontà, forse basta un pò di voglia.
Ecco, forse ad essere veramente in crisi è proprio la voglia di cose semplici ed al posto giusto per ogni stagione.
ciao
Marco
Ecco le foto:
[slideshow=24]

Posted in Varie.