Resoconto assemblea soci 2009

Ciao a tutti
Sembra ieri, ma sono invece già passate due settimane dall’assemblea generale, ed io con colpevole ritardo solo oggi riesco a darvene minimamente conto.
I doverosi ringraziamenti.
Prima di tutto ad Adolescere, come sempre grazie a Gianni e Maddalena, abbiamo trovato un’ospitalità senza uguali, non solo attorno a tavoli e fornelli ma anche e soprattutto in maneggio , dove Susanna e Diego sono stati, oltre che attenti istruttori, magnifici padroni di casa capaci di tenere ordine lasciando tanta libertà a ragazzi e no desiderosi di provare a salire in groppa. Risultato: nel temporale al coperto dell’enorme capannone/tetoia, siamo partiti con riluttanza  per i più a montare per la prima volta, arrivando a non volere mai smettere, addirittura in autonomia con le briglie in mano senza accompagnatore: BELLISSIMO.
La pre assemblea a tavola è stata un trionfo di polenta e sughi che solo per perfidia nei confronti di  chi non era presente cito in parte: Gulasch a go go, funghi, zola e noci, stufato/brasato, cinghiale, burro e tartufo ecc ecc, torte buonissime e chiacchiere mandate per l’occasione in quantità industriale da Milano dalla Iole.
Grazie quindi a tutti i soci che fin da Parma e Monza erano presenti armi bagagli e pentole, non avevo dubbi, ancora confermiamo la forza e il piacere dello stare insieme. 
Ma la vera sorpresa è stata la polenta più buona che io abbia mai assaggiato ( e credete che la polenta mi piace molto), i polentai dell’associazione Castè ( anch’essa da ringraziare di cuore) sono veramente bravi, meritano tutti i premi che hanno accumulato nella competizioni tra cuochi di polenta e soprattutto lo fanno con passione, altrimenti non  sarebbero stati dalle 8 di mattina all’una sotto l’acqua a mesdare della farina in un enorme ramà. grazie ancora.
Il pomeriggio è stato dedicato completamente all’assemblea , dove, dopo l’elezione del segretario, il presidente ha esposto le attività dell’anno passato e i progetti per il futuro, ponendo l’accento sulla sicurezza di impianti e tracciati. Infine si è votato il bilancio approvato all’unanimità.
Vi anticipo con grande soddisfazione che siamo riusciti a mettere in moto il vecchio ed arrugginito battipista di Casamatti, aspetto a ore la telefonata di un trasportatore per trasferire il gatto delle nevi a Bobbio al coperto , in modo da averlo vicino per  gli interventi necessari.
Se tutto va bene per le feste dovremmo avere neve e mezzi per poterci davvero divertire, vi aggiorneremo con il programma che prevede almeno la replica della fiaccolata di capodanno e poi neve neve neve.
[slideshow=31]
Posted in Eventi.