Indossiamo le mascherine , non portiamo in giro il virus e soprattutto non approfittiamocene, il covid 19 non guarda in faccia nessuno

INDOSSIAMO LE MASCHERINE , NON PORTIAMO IN GIRO IL VIRUS E SOPRATTUTTO NON APPROFITTIAMOCENE, IL COVID 19 NON GUARDA IN FACCIA NESSUNO.

E’ quasi un mese che il Progetto Penice porta in giro gratuitamente le mascherine sfornate dalle nostre fantastiche sarte e, ultimamente, anche qualche centinaio di chirurgiche recuperate da altrettanto fantastici soci.
Anche noi ci siamo evoluti e di seguito spiegherò il perchè, ma adesso ci tengo a farvi capire quanto ci si sente frustrati a vedere che gli sforzi di tanti rischiano (molto) di essere vanificati dal comportamento di pochi che, contro ogni logica, educazione civica o semplice buonsenso, ormai da giorni sono tornati a girare addirittura creando crocchi di persone.
Badate che quando parlo degli sforzi fatti , non mi riferisco a quello che abbiamo fatto noi con immenso piacere per il prossimo, no. Penso ai sacrifici di tutti quelli che nonostante tutto seguono scrupolosamente le regole e i tanti , tantissimi, troppi che sono la prima linea e spesse volte vittime più o meno gravi del virus , partendo da medici ed infermieri fino ai commessi.
Non illudetevi, sarà ancora molto lunga e bisognerà cambiare molte cose, poi però arriveranno cure più mirate e finalmente un vaccino . In che condizioni saremo quando arriveremo a quel punto dipende solo da noi soprattutto adesso.

Mascherine .
Sono in produzione e consegna le ultimissime mascherine con filtro . Sono di due tipi che vedete anche nelle foto sotto. Si tratta di mascherine come prima sia nel modello che chiameremo “Ortensia” che nel modello che chiameremo “Sara” dotate di una tasca nella quale trova posto del tessuto non tessuto. Ogni mascherina ha in dotazione un kit di 15 fogli di questo tessuto, poi , se non reintegrato con questo o altro (es. gli swiffer) torna ad essere una mascherina come le altre come prima.
Prima di passare alla produzione da diffondere, le abbiamo fatte testare da operatori professionali ai quali sono principalmente rivolte . I dubbi riguardavano la maggiore efficacia filtrante e di barriera , la praticità e , soprattutto,evitare il rischio che maggior maneggiamento significasse maggiore esposizione . L’ultimo punto , che è il più importante , si è rivelato una preoccupazione infondata, basta buttare il filtro tutti i giorni, alla sera, poi lavare o disinfettare la mascherina ripartendo da capo il giorno dopo e stop . L’efficacia è maggiore ma non è mai e poi mai da considerare al livello di una ffp2 tantomeno ffp3 .
Per quanto riguarda la praticità diciamo che non è una mascherina rivolta agli uomini sgrezzi come me, la pazienza e grazia delle donne aiutano molto.

Da stasera sarà quindi in distribuzione gratuita come sempre, anche questo , nel nostro piccolissimo, nuovo strumento . Chi vuole passi in San Martino da me o chiami al solito numero 348 5152610 .

Tra poco per fortuna, di mascherine industriali ne arriveranno finalmente in grande quantità. Questo è quindi probabilmente l’ultimo post su questo argomento . Noi ne avremo sempre una scorta a disposizione di chi ne ha bisogno, ma l’occasione è unica per ringraziare come presidente del Progetto Penice , come cittadino dei nostri monti e come uomo, le fantastiche donne che, pur vicine e conosciute hanno rivelato non scontate doti tecniche , di intelligenza e di umanità per me indimenticabili. In ordine alfabetico Loredana Moro Lucia Sartori Nataliia Matiash Nicoletta Milone Ortensia Burzoni Sara Gallini

GRAZIE !!

 

92288483_10217010727405772_2609596720023076864_o 92353660_10217010726965761_5854739065303203840_o 92482365_10217010724285694_2105815614755962880_o 92823306_10217010726245743_5660548995257204736_o 92913487_10217010724805707_7832124781267779584_o 92952843_10217010725605727_3794010458147520512_o

Posted in Senza categoria.