Cerve alla pozza

Report serata “Selvatici Online”

Come da programma ieri sera Antonio Silva ci ha accompagnato on line a vedere un po’   di selvatici nostri vicini di casa .  
Caprioli, Cervi, Daini, Faine, Tassi, Istrici, Volpi, Lupi,Cinghiali .  Tantissimi volatili piccoli medi, grandi e l’aquila che è una roba incredibile .Sappiamo ora qualche cosina in più , sulle loro abitudini e su quanto siamo vicendevolmente legati. La nostra guida ,  onesta ed appassionata come sempre, è riuscita a trasmettere il valore del lavoro che richiede sacrifici in tempo ed attese frustrate, il gusto per la continua scoperta che spazia dagli insetti ai vegetali   e soprattutto la curiosità verso un mondo che, per quanto si possa frequentare, è infinita fonte di meraviglie. 
Il Progetto Penice non smette mai di adattarsi cercando di stimolarci a   “vivere il nostro tempo ” in maniera attiva e positiva, quella di ieri sera è stata un’esperienza molto riuscita, per partecipazione ( oltre le attese e con tanti fonti di provenienza) e contenuti . L’incontro è stato forzato nei termini in cui è avvenuto dalle restrizioni ancora necessarie , ma è un primo passo verso una nuovo modo di vivere la nostra terra, per goderne di più custodendola meglio, in modo da trasferirla almeno come l’abbiamo trovata, a chi verrà. 
Vi lascio con l’allegro  video delle Cerve alla pozza. 
Ciao a tutti 
Marco 

PROGETTO FITNESS ONLINE

La neve è venuta e se ne è ormai quasi andata,  la nostra  presenza sul territorio non è mai venuta meno ma neanche abbiamo  organizzato attività che potessero mettere a rischio i partecipanti  nonostante le tante sollecitazioni. 
Ne abbiamo sentite e viste di ogni , come da subito la nostra posizione è e rimarrà sempre la stessa :  Il virus è il nemico comune da battere  ,  basta. 
Nel report della scorsa assemblea generale  vi raccontavo di come ci saremmo organizzati per proporre ai soci , e non, dei corsi online di Yoga. E’ passato un po di tempo , ma non inutilmente,  ora siamo pronti e lo siamo in maniera molto più completa  sia nella professionalità che nella proposta .Infatti alla maestra di Yoga Sara Gallini  si è aggiunto l’istruttore professionale Marino Mazzocchi grazie al quale siamo in grado di offrire anche un corso di ginnastica funzionale e Dio solo sà quanto io ( ma penso un po tutti ) ne abbia bisogno .
L’organizzazione è la seguente.
La piattaforma che verrà usata è ZOOM app scaricabile gratuitamente ovunque . I codici di accesso verranno regolarmente inviati agli iscritti .
4 lezioni a settimana , due di Yoga e due di Ginnastica funzionale da tenersi in tarda serata,  gli orari subiranno variazioni ed aggiustamenti anche in base alle esigenze dei partecipanti . Costo dell’iscrizione  per 30 giorni  a partire da qualsiasi data euro 20 per i soci euro 30 per i non soci . Pagamento della quota tramite bonifico bancario sul conto del Progetto Penice ( iban IT61M0623065190000030336680 ) oppure brevi mani agli istruttori o a qualsiasi componente del consiglio direttivo. 
Una lezione di prova gratuita e aperta a tutti  si terrà sabato sera in diretta Facebook dal profilo del Progetto Penice  dalle ore 18,30 di sabato 27 Febbraio  per quanto riguarda yoga  e domenica 28 sempre dalle ore  18,30  per ginnastica funzionale . 
Per qualsiasi info non esitate a chiedere qui sotto oppure  il mio cellulare è 3485152610 .
Nelle varie fasi decisionali ci siamo chiesti perchè i soci si sarebbero rivolti  a noi per attività motorie online anziché alle tantissime palestre o video scaricabili. La risposta è semplicemente perchè grazie ai nostri istruttori offriamo corsi più “sartoriali” e quindi accattivanti ed efficienti in continuità con il vecchio ed apprezzato stile del PROGETTO PENICE.

Qui di eguito i due video delle lezoni di prova di Yoga e Fitness

https://www.facebook.com/100010206496512/videos/1411719525844917/

https://www.facebook.com/100010206496512/videos/1410912562592280/

Auguri Natale 2020

Per gli auguri di un Natale che mai nessuno avrebbe creduto di poter vivere in questo modo, ho pensato di pubblicare uno scatto per me particolarmente caro e significativo, non si vede il nostro amato monte perchè lo stiamo percorrendo , ci siamo dentro.

Percorrevamo la circumpenicina dal Passo alla Scaparina con tappa dall’indimenticabile Gemma alla Pernice Rossa , era stato un un inverno di copiose nevicate ( allora tardive) con la neve che resisteva sul Colletta in primo piano ed il Chiappo sullo sfondo, il mountainboard era arrivato da poco ed il Progetto Penice si stava strutturando.

Eravamo in tanti , con i figli più o meno piccoli o neanche nati , amori che stavano sbocciando ed incontri che dovevano ancora arrivare. Si era tutti con qualche capello in più e qualche disillusione in meno , tantissima carica vitale ed entusiasmo, voglia di azione , consapevolezza di dover fare per i più piccoli, per il territorio , per noi stessi .

In tante cose siamo stati all’altezza ed in tantissime abbiamo fallito , siamo cresciuti , siamo cambiati e intanto siamo anche invecchiati , ma i monti e la neve sono ancora lì , sono gli stessi. La differenza la facciamo noi, quando aspettiamo la neve e il Natale con trepidazione , come ci prepariamo , con che occhi lo guardiamo mentre lo viviamo . Poi, come fanno le cose della vita , passa tutto , anche le pandemie , quello che rimane è come le abbiamo vissute, quello che abbiamo lasciato e quello che ci è rimasto .

Il mio augurio , l’augurio del Progetto Penice per queste feste, è che tutti voi vi prendiate cura di voi stessi e gli uni degli altri , perchè la prima cosa è esserci .
Aspettiamo la primavera , la neve si scioglierà tutta e la terra rifiorirà. Per noi, che la vediamo (la terra) e viviamo da una così privilegiata posizione , alla fine , solo questo conta.

Buon Natale a tutti .