VIDEO European Downhill Championships 2015

 

Ciao a tutti

Capita che, quando organizzi un evento internazionale e devi pensare( bombardato giustamente da tutti), dalla carta igienica alla pista perfetta e sicura, hai voglia, a due giorni dall’inizio, soltanto di scappare per non parlarne più .
Dopo quella mezz’ora di scoramento ho chiesto a Sara : ” ma se io me ne andassi al mare voi ve la cavereste” ? ….. “si papà , o almeno ci proveremmo ed in un modo o nell’altro ne verremo fuori” …. risposta esatta ( non stiamo sbagliando troppo) e basta, passato tutto , si riparte uniti e carichi come sempre .
Ecco questo è stato l’europeo 2015 dove molto è andato male per colpa del tempo , ma l’atmosfera non è mai stata così bella, giusta, unita, positiva , attiva , ospitale , tutti abbiamo reagito stringendoci; i vecchi ad organizzare lasciando ampio spazio ai giovani per esprimersi, emergere , fare esperienza e sentirsi bene , liberi ma con un senso di protezione che serve sempre e non fa mai male.
Le strutture, così care in termini economici ed emotivi rimarranno a memoria di uno sforzo dove quasi la cucina, l’accoglienza, la pista , l’agonismo, il gesto atletico, il concerto, e sopra tutto l’amicizia si sono fuse creando una magia resa stupendamente dal video di Luca Castagna (che troverete allegato a questa mail o su www.progettopenice.it o sulla pagina FB dell’europeo), un’opera che ci mostra proprio per quello che siamo quando ci ritroviamo e riusciamo, nonostante tutto, a pilotare un europeo anche fuori dalla nebbia .

Per quanto riguarda l’aspetto sportivo c’è poco da dire , le classifiche e gli articoli di stampa hanno già detto tutto. Matteo Andreassi è campione d’Europa e molto meritatamente come anche Martina Lippolis. Noi abbiamo il terzo posto con il grande Ovidio e Giorgio 5° ma rispettivamente con il miglior tempo assoluto della prima run Ovidio ed il quarto della seconda run per Giorgio.
Bravi i ragazzi, e bravi soprattutto i beginner che si sono lanciati pur alle prime armi , indimenticabile Zaira e Fede. Gli esordienti hanno sul podio più alto Jacopo Ziche insidiato stretto dal nostro Antonio e poi Jamal. Gli juniores vedono al secondo posto uno Stefano Merlin in gran forma che si è allenato pochissimo ma ha fatto una bellissima figura piazzandosi tra due panzer polacchi come Szimon e Jahub.Per i master un podio famoso con Scuby primo a confermare passione , fisico e perseveranza seguito da Ziche e Cali (Calestani) . Delle donne la conferma di Martina e la simpatia di Simona ed Anna appena dietro. Il secondo posto dei Senior va al polacco Kristoff .
Da segnalare l’ottima prestazione dello svizzero Marco Dhaler , di Tone Antonio Raccagni e del tedesco Frider Kurrle ( gran brava persona ) . Purtroppo un errore tecnico alla partenza ha escluso dalla classifica il presidente di AMBS Davide Zanelli con il quale ci scusiamo ancora tantissimo e ringrazio per la comprensione.

Bellissima sorpresa l’arrivo di Pete Tatham con camper e famiglia dopo due giorni di viaggio dall’ Inghilterra. Pete è un grandissimo campione noto anche come mister no Snow, a lui vanno enormi meriti per l’invenzione e la promozione del nostro sport. In gara è stato sfortunato avendo forato ben due volte ma è indimenticabile la sua commozione alla vista delle foto di gruppo, custodite in casetta , con noi ai mondiali ed europei di Bardonecchia, quando i nostri campioni erano bambini e Pete era il loro mito .

Ora faccio quello che un presidente non dovrebbe mai fare perché dimenticarsi è facilissimo e molto antipatico ma voglio ringraziare tutti per nome.

Adolescere, sempre e comunque, il comune di Romagnese (il sindaco prima di tutto e gli operai Stefano e Fausto) , il comune di Bobbio , lo Sci club monte Penice cugini stretti, Asd Cà di Matt per la partecipazione, canoa club sempre più sinergici, Pro Loco Bobbio Quelli che Pontano, La Familia Bubiesa, il Coro Gerberto, e i grandi ragazzi di Santa Maria per il grande supporto. Mia mountainboard Italia con Roberto , AMBG e tutti i suoi riders, AMBS con tutti i suoi riders , Matteo Beni dalla Toscana e Daniele che ha sbagliato Giorno, Robi Reschi , Ziche e Luca con famiglia, soprattutto Nicole seconda camera, ma anche Elisa sempre carinissima, La Giusy con i piccoli che è riuscita ad esserci anche per poco, tutti gli atleti stranieri , i genitori dei nostri atleti e poi quelli che hanno collaborato:

I giudici di porta : Angelo (nuovo arrivo) , Franco, Filippo, Radu, Marco, Angela , Mauro, Renzo ed Andrea che stoicamente fermi sotto l’acqua mi hanno aiutato a gestire in sicurezza e correttezza la gara assieme a Leo, ottimo supporto alla partenza.

I giudici ufficiali FICR che nonostante fossero in sei sono riusciti a non prendere il tempo di Dade ma si sono poi riscattati con l’ottimo Claudio Silva.

L’arrivo guidato da Gigi con Adriano, Andrea, Sara, Zan, Minga e Titti, con il prezioso interprete Gabriele e la fantastica traduttrice Silvia.

Gli autisti Paolo ( sempre grande mister Penice) , Cecco, Mauro, Romano e Minga.

La C.R.I. sezione di Bobbio e il mitico dott. Pescalli sempre disponibile per queste occasioni.

La cucina con a capo Gianlu e poi Dani, Rosy , Sorin, Paola, Gabriella ( nuovo arrivo) , Luciano, Daniela e Romeo ed anche Daniela che Ha cucinato per noi tuta notte fornendoci dolci fantastici.

Alla cassa (tre giorni ) Rena ed Ale

E Negher , insostituibile tuttofare ed organizzatore di fondo pista .

Non dimentico gli sponsor con in testa il sempre disponibile Silvano e poi Antonio, Daniele, Romano, Roberto, Lidia, Enrico, Roberto, Maurizio, Giorgio e Claudio.

 

I Miles Drive che non si sono risparmiati ed hanno acceso una fredda notte con Andrea, Lorenzo ed Andrea.

Concludo parafrasando Scuby a fine video. E’ veramente lunga, dura e complicata la strada per arrivare ad essere se stessi , ma se sei circondato da amici è molto più facile e il carburante non manca mai.

Ciao a tutti e grazie

Situazione pista a Casamatti

Ciao a tutti
Non ho più scritto della condizione pista nei giorni scorsi perché sembra quasi una situazione stregata: Nevica, nevica anche tanto poi piove…. tantissimo, poi viene caldo , si scioglie la neve in vari punti formando canali e chiazze umide che essendoci caldo sciolgono la neve a cerchi più o meno grossi.

Da due giorni si è formato un fondo gelatino con 15 cm di neve sopra mediamente compatta, ottima per snow board e bob , perfetta per le motoslitte ma pessima per sciare .
Alla partenza / arrivo la neve è completamente sciolta (domenica sbadiliamo una striscia per poter arrivare ovunque) anche se la manovia è perfettamente agibile.
Il campo scuola è allagato per 1/4 e, a compimento, la neve pesante ha rotto un pezzettone di salice precipitandolo nel lagone stesso.
Insomma, come sempre c’è da lavorare e da averne voglia, ma anche da divertirsi girando con ciaspole e slitte a scoprire i sentieri innevati nei boschi del Penice.
Ciò premesso Domenica saremo in pista, anche se pioviggina o meglio nevischia.

Ciao a tutti
Marco

Sabato 14 cena sociale e …..prima ricordiamo assieme NICO

Ciao a tutti

Come tutti gli anni arriva il momento prima di Natale, si tirano le somme di un anno, si riaccende la parte più sincera di ognuno e noi facciamo festa radunandoci per la consueta cena sociale.

Come l’anno scorso approfittiamo dell’occasione per estrarre i biglietti vincenti della lotteria che è servita a finanziare le attività sociali invernali e l’acquisto del battipista.
Intanto ci concediamo anche una serata di musica con il socio DJ Roby e, siccome neve ne abbiamo ancora, motoslitta in notturna gratis per chiunque lo desideri.

Ciò premesso . l’appuntamento è a Casamatti per le 8/ 8 ,30 al ristorante Penice. Menù tutto compreso per euro 25.
Per chi non se la sente di guidare c’è il pulmino e tanti posti vuoti in macchina, fatevi sentire: Marco 348 5152610 Antonio 3313603448.

———————————————–

Circa un mese fa, ci ha lasciati Nico Ignatescu ( tanti lo conoscevano come lo zio di Ovidio), un ragazzone speciale con in tasca la tessera numero 72 del Progetto Penice ( data 5/5/2008).

Sorrido tristemente malinconico nel ricordarlo davanti a me, con gli sci ai piedi ed i suoi gamboni lunghi, svolazzanti al traino della motoslitta, risentendolo dare del bacarospo a Luca dopo l’ultima folle corsa.

NICO era così: per lui le cose facili non sono mai esistite, però era impossibile non volergli bene.

Noi lo ricorderemo con una messa di suffragio a Bobbio, sabato alle 18 in Duomo prima di salire a Casamatti . Prego tutti quelli che vogliono e possono di non mancare, anche se non salgono per cena, un salto in chiesa sarebbe molto bello.

————————————————-

Ringrazio tutti quelli che hanno ancora la pazienza e la voglia di ascoltarmi : Grazie

ciao a tutti
Marco

NEVE NEVE mi ripeto NEVE

Ciao a tutti

Gli anni passano, diventiamo vecchi ma intanto la prima neve resta sempre magica.

Già da una settimana le piste sono ricoperte da 10 cm di neve che si è ghiacciata per benino creando un fondo fantastico e permettendoci le prime scorrerie in motoslitta.

In questo momento nevica copiosamente sul Penice e pochino in basso. Ieri abbiamo passato la giornata ad aggiustare il gatto che non vuole saperne di ubbidire alle riparazioni che si susseguono.

Oggi, forse , riusciamo a lavorarci ancora un pochino se Romano riesce a tirare in officina il rimorchio su cui abbiamo caricato la bestia. Dopo l’intervento sul motore tocca alla parte lisciatura pista con trasferta dal fabbro… la vedo dura riuscire a preparare il tutto entro sera per trasferirci in quota stanotte , battere le piste e girare domani mattina. Volere è potere e noi vogliamo, ma…… se nonostante tutto dovessimo non riuscire, domattina ci troviamo comunque tutti in pista per girare in fresca e con le motoslitte.

Pranzo da Adriano con menù sciatori per chi sale dal mattino .

——————————-

E’ ormai partita da un mese la stagione di rinnovo tessere. Come leggete spesso non ci fermiamo mai e ce le inventiamo tutte per finanziarci, ma la base economica dell’associazione rimane la tessera, sia perché è un’entrata costante tutti gli anni sia perché rende viva e partecipata l’associazione stessa .

Posto che il volontariato di braccia e testa rimane il fondamento del Progetto Penice, chi ci tiene deve almeno dimostrarlo attraverso questo minimo sforzo economico che rimane invariato come sempre a 30 euro per tutto l’anno, con l’ acquisizione di tutti i diritti sociali e di convenzioni.

———————————

Procede benone la vendita dei biglietti della lotteria 2013.

Chi volesse contribuire alla vendita chieda pure un blocchetto a me , al Negher o a chiunque del direttivo.

L’estrazione del 14 Dicembre presso il ristorante Penice da Adriano si preannuncia una festa ancor più riuscita del 2012, quando , nonostante il gelo, siamo riusciti a mangiare, ballare, estrarre, girare in motoslitta e via ancora ballare ecc ecc .

Per lunedì vi prometto le foto che faremo domani tra sole e neve.

Ciao a tutti

Marco